LASERLIPOLISI

La laserlipolisi è un intervento chirurgico che, mediante l’utilizzo di una sofisticata apparecchiatura laser collegata a speciali microcannule, consente di sciogliere il tessuto adiposo in eccesso. Il grasso in eccesso viene in parte aspirato, e in parte eliminato dall’organismo, successivamente all’intervento, in modo del tutto naturale attraverso un processo detto “lisi”.

Le indicazioni per la laserlipolisi

La laserlipolisi è indicata per correggere i moderati eccessi di tessuto adiposo, e per stimolare alla retrazione cutanea la pelle che con il passare del tempo ha perso tono ed elasticità. Non è indicata invece nei casi in cui si ha un importante eccesso di tessuto cutaneo e/o adiposo. Tra le regioni più frequentemente trattate ricordiamo:

  • La regione cervicale (mento e collo)
  • La regione addominale
  • I fianchi (le cosiddette “maniglie dell’amore”)
  • La regione dorsale
  • Le braccia
  • La regione interna delle cosce
  • La regione interna delle ginocchia
  • La regione esterna delle cosce (trocanteri)

I risultati della laserlipolisi

La laserlipolisi conferisce al viso un aspetto immediatamente più fresco, riposato e giovanile, e al corpo una linea più sottile e armoniosa.

L’intervento di laserlipolisi

L’intervento di laserlipolisi si esegue in anestesia locale con sedazione, e dura mediamente 30-90 minuti, variabili in funzione dell’estensione delle zone da trattare.

Si esegue in regime di day-hospital con dimissione dopo circa 2 ore dall’intervento.

Viene solitamente applicato un singolo punto di sutura per ogni incisione, che viene rimosso mediamente dopo 7 giorni dall’intervento.

Non vengono applicate medicazioni particolari, tuttavia il paziente deve indossare una apposita guaina contenitiva (o fasciatura contenitiva) giorno e notte, per i 30 giorni successivi, al fine di rendere più veloce la scomparsa dell’edema, e soprattutto per favorire l’assestamento dei lembi cutanei sopra le strutture muscolari sottostanti.

Il dolore post-operatorio, quando presente, è controllabile con i normali farmaci antidolorifici.

Le ecchimosi (lividi) successive all’intervento si risolvono spontaneamente nell’arco di circa 2 settimane; l’edema (gonfiore) invece impiega più tempo a risolversi completamente, ed è per questo motivo che i risultati della liposcultura sono parzialmente visibili già dopo 3-4 settimane, ma si assestano completamente nel giro di 3-4 mesi.

La ripresa dell’attività è possibile entro le 24 ore successive all’intervento.

Le precauzioni dopo la laserlipolisi

Successivamente all’intervento, si consiglia di sospendere l’attività sportiva e di non esporsi al sole o all’azione delle lampade solari, o di frequentare sauna o bagno turco, per 30 giorni.

Le cicatrici della laserlipolisi

Indipendentemente dalla zona del corpo trattata, le cicatrici hanno dimensioni inferiori al centimetro, sono sottilissime, sono localizzate in pieghe naturali e in zone facilmente occultabili, e con il tempo diventano praticamente invisibili.

Le complicanze della laserlipolisi

Le complicanze della laserlipolisi, comunque rarissime, comprendono fibrosi (indurimento temporaneo dei tessuti sottocutanei), asimmetrie, asportazione incompleta del tessuto adiposo, depressioni; queste ultime possono dipendere spesso da gesti chirurgici troppo aggressivi, e comunque sono facilmente correggibili in un secondo momento.