FILI APTOS

“Aptos” è una sigla che sta per “anti-ptosi”, ossia “anti cedimento”, e dà il nome a una linea completa di fili biocompatibili e biostimolanti completamente riassorbibili con i quali è possibile rimodellare e ringiovanire il viso, il collo e il décollété in modo dolce e indolore, con una procedura ambulatoriale e mini-invasiva. L’azione di ringiovanimento si accompagna, grazie alla presenza dell’acido polilattico in tutti fili e alla sua azione rivitalizzante a livello cellulare, a un effetto mesoterapico prolungato.

La tecnologia dei fili Aptos è disponibile dal 1996. Continui studi e incessanti perfezionamenti della tecnica e dei materiali hanno consentito di produrre fili diversi e particolari adatti a trattare tutte le condizioni e tutti i tipi di pelle – anche in parti del viso dove la cute è più sottile e delicata- senza incisioni, senza lasciare alcun segno, con tempi di recupero rapidissimi e un risultato visibile immediatamente.

Il riassorbimento dei fili Aptos è graduale; ciò permette, quando la paziente lo desidera, di ripetere il trattamento adattandolo via via all’invecchiamento naturale dell’organismo, senza mai stravolgere la fisionomia originale.

Il risultato che si ottiene dai fili Aptos è un ringiovanimento molto efficace ma credibile, che corregge le imperfezioni e il rilassamento cutaneo rispettando i lineamenti, conferendo un’aria naturalmente fresca e riposata, e soprattutto conservando intatta la mimica facciale, che non viene mai compromessa.

La scelta della tipologia di filo e della tecnica di inserimento varia in funzione dell’inestetismo e delle zone specifiche da trattare, ma in linea di massima i fili agiscono:

  • Risollevando i tessuti rilassati
  • Spianando le rughe
  • Stimolando la naturale rigenerazione della pelle a livello cellulare, grazie all’azione dell’acido polilattico che contengono

I fili si inseriscono sottopelle attraverso un microforo, lungo precise linee di tensione cutanee, per mezzo di un sottilissimo ago o un ago-cannula a punta smussa (la forma della punta riduce il trauma locale), esercitando una lieve trazione per risollevare i tessuti rilassati. I fili aderiscono alla pelle grazie alla presenza di speciali ancore (spine). L’effetto-lifting si ottiene perché l’inserimento dei fili segue direzioni geometriche di trazione in cui nulla è lasciato al caso, e infatti il trattamento richiede, oltre a una certa perizia manuale, una conoscenza ineccepibile dell’anatomia.