NEEDLING

Il needling è una tecnica di medicina estetica che ha la funzione di rigenerare e rivitalizzare in profondità la pelle (epidermide e derma) del viso e del corpo attraverso l’uso di una particolare “penna” elettrica dotata di 11 microaghi che penetrano nella pelle, in modo controllato, a una velocità di fino a 25 volte/secondo.

Il needling è un trattamento frazionale, assimilabile in linea di principio a un trattamento estetico con laser frazionale, perché coinvolge solo alcune porzioni del derma, quelle in cui vengono praticati i microfori. Il needling con Dermapen® stimola la produzione naturale del collagene e dell’elastina sfruttando l’innata capacità autorigenerante dell’organismo.

L’approccio frazionale

Il termine “frazionale”, riferito al needling o al trattamento con l’omonimo laser, implica che il trattamento viene somministrato – con microfori (needing) o microfasci di luce (laser frazionale) solo a zone specifiche della pelle. Entrambi i sistemi penetrano sia l’epidermide, sia il derma, ma solo una piccola superficie della pelle riceve il trattamento, mentre le zone immediatamente circostanti quelle trattate restano intatte e rispondono molto rapidamente. Le microcellule coinvolte iniziano il processo di guarigione rimodellando il collagene; il tessuto non trattato “riempie” le zone trattate con nuove cellule, la pelle si distende e migliora sia nella consistenza, sia nel colore, con un risultato paragonabile al ritocco pixel per pixel di un’immagine digitale.

Come funziona

A differenza di tutti gli altri sistemi di needling, i microaghi monouso del Dermapen® forano la pelle verticalmente. Ciò consente di migliorare in modo sostanziale i risultati del trattamento e di ridurre al minimo il danno epidermico. Il Dermapen® è dotato di una funzione di vibrazione automatica che aumenta l’assorbimento dei prodotti (acido ialuronico, vitamine, PRP, e così via) eventualmente associati al needling semplice, e allo stesso tempo rende il trattamento meno fastidioso per il paziente. La profondità di azione è regolabile in funzione del tipo di pelle da trattare, dell’area del trattamento e dell’obiettivo dell’applicazione, e varia da <0.5 mm a un massimo di 2.5 mm. I microfori cutanei indotti dal needling incoraggiano e rinforzano i meccanismi fisiologici di produzione del collagene (collagenesi), dell'elastina e di altre sostanze naturali, lungo il ciclo CIT (Terapia di Induzione del Collagene) che si compone di tre fasi. La prima fase inizia con il rilascio dei fattori di crescita e la successiva cascata di crescita epidermica, proliferazione dei fibroblasti e produzione di matrice cellulare. La proliferazione dei tessuti dell'organismo stimola il rilascio dei fattori di crescita dai fibroblasti, cheratinociti e monociti, e culmina nella seconda delle tre fasi, durante la quale la formazione di nuovi vasi sanguigni (neoangiogenesi) si accompagna alla produzione di collagene III e IV, elastina, proteoglicani e glicosaminoglicani (GAG). L'ultima fase del ciclo coincide con la comparsa del nuovo collagene e il rimodellamento e rassodamento della pelle. La formazione di nuovi capillari (neoangiogenesi) aumenta la vascolarizzazione della zona trattata (viso o corpo), contribuendo sia a migliorare la salute della pelle esistente, sia fornendo una base migliore e più integra alla formazione del nuovo tessuto. Il needling “rompe” il tessuto fibroso e cicatriziale, e ciò lo rende adatto anche, a differenza di altri trattamenti, a curare con grande efficacia anche le cicatrici dell'acne e le smagliature. Dopo il trattamento, la pelle diventa più tonica e levigata, e tutti i difetti cutanei risultano progressivamente attenuati. Il trattamento è in genere indolore fino a una profondità di penetrazione dei microaghi pari a 0.5 mm. Per profondità superiori si applica localmente una pomata anestetica 15-40 minuti prima del trattamento, che a questo punto diventa completamente indolore. Alla fine del trattamento si può in genere ritornare alle proprie attività quotidiane senza mostrare alcun segno visibile o arrossamento locale; qualora questo si producesse, i normali cosmetici sono sufficienti a mascherarlo. [/av_textblock] [av_textblock size='' font_color='' color='']

Il needling è compatibile con l’applicazione dei filler, purché venga rispettata questa tempistica: almeno 4 giorni dopo il filler, e almeno 1-2 giorni prima del filler.

Needling e PRP (Plasma Ricco di Piastrine)

Il trattamento combinato prevede la somministrazione del PRP (Plasma Ricco di Piastrine) che la Dermapen® veicola, per mezzo dei suoi microaghi e alla corretta profondità e velocità, alla giunzione dermo-epidermica (DEJ). La combinazione dei due elementi – needling e PRP – consente una migliore penetrazione dei fattori di crescita e rigenerazione di cui il PRP è ricco, e accelera e intensifica il processo di rinnovamento cellulare e ringiovanimento cutaneo. Il trattamento è adatto a tutti i tipi di pelle per prevenire e ridurre le piccole rughe, le cicatrici dell’acne e altri segni cutanei, migliorare la consistenza e il colore della pelle macchiata, rilassata o disuniforme e l’aspetto delle smagliature, e infine stimolare la crescita di nuovo collagene.

Needling, Laser frazionale o Radiofrequenza frazionale?

Le tre tecniche sono molto simili. Il laser frazionale produce nella pelle una serie di microfori che innescano la fisiologica risposta cicatriziale dell’organismo e consente, proprio perché non tutta la superficie viene trattata, che le zone non colpite dal fascio di luce agiscano come serbatoio di fibroblasti e di cellule staminali, che migrano spontaneamente verso le zone trattate. Anche la radiofrequenza frazionale opera secondo un principio equivalente e anch’essa, a differenza del needling, non è indicata per tutti i tipi di pelle. Il needling con Dermapen® produce una serie di microfori che inducono la risposta cicatriziale e lasciano intatto il tessuto circostante; in altre parole, le tre tecniche producono risultati molto simili, ma li raggiungono in maniere molto diverse.

I risultati

In genere i risultati sono visibili dopo il primo trattamento, e diventano più marcati e significativi dopo 4-6 trattamenti, distanziati di 4-6 settimane l’uno dall’altro. La pelle trattata continuerà a migliorare nel corso dei 6-12 mesi successivi al ciclo di trattamenti abbinati alla cura post-trattamento consigliata dal medico.

La tecnologia Skin Needling Dermapen™ è certificata per uso medico: Dispositivo Medico CE 93/42, CE 1023 e approvato FDA – fattori indispensabili per garantire la massima sicurezza ed eliminare il rischio di contaminazione incrociata.

Numero di sedute

Trattamento NeedlingLaser frazionaleRadiofr. frazionalePeeling chimico
Dècolletè4-6 sedute a distanza di 4 settimane4 sedute a distanza di 4 settimane8 sedute a distanza di 4 settimane2-3 sedute a distanza di 4 settimane
Rughe labbro superiore/”codice a barre”4-6 sedute a distanza di 4 settimane4 sedute a distanza di 4 settimane8 sedute a distanza di 4 settimane2 sedute a distanza di 4 settimane
Ringiovanimento cutaneo del viso 4 trattamenti a distanza di 4 settimane3-4 sedute a distanza di 4 settimane8 sedute a distanza di 4 settimane2 sedute a distanza di 4 settimane
Cicatrici post-acneiche6 trattamenti a distanza di 6 settimane4 sedute a distanza di 4 settimane8 sedute a distanza di 4 settimane2-3 sedute a distanza di 4 settimane
Smagliature10 trattamenti a distanza di 4 settimane6 sedute a distanza di 4 settimane8 sedute a distanza di 4 settimane3-4 sedute a distanza di 4 settimane
Costo********